Acqua minerale naturale, di sorgente, potabile, trattata. Facciamo il punto!

Il 97% dell’acqua presente sulla terra è rappresentato da acqua salata,del restante 3 % solo l’1% è  disponibile per i consumi domestici, agricoli e industriali, il resto è trattenuta dai ghiacciai. Le acque destinate al consumo umano si distinguono in due grande categorie : trattate , ovvero quelle che hanno subito un trattamento di correzione dei caratteri batteriologici, fisici e chimici e quelle non trattate, cioè quelle imbottigliate cosi come sgorgano dalla sorgente. Entrambe possiamo trovarle al supermercato.
Le acque non trattate sono dette minerali e tra queste si distinguono anche quelle di sorgente. Le acque minerali oltre ad avere origine profonda e purezza originaria,hanno disciolti minerali e oligelementi, ed hanno effetti salutistici, quest’ultima caratteristica le differenzia dalle acque di sorgente che invece non possiedono tali proprietà (pur possedendo tutte le altre).

L’acqua che si beve al ristorante nella caraffa, non è minerale naturale ma è acqua potabile trattata (con filtri o altro).Come distinguerle al supermercato?Le acque minerali naturali riportano tale dicitura in etichetta! Esistono poi anche le acque minerali effervescenti naturali, queste possiedono un livello di CO2 alla sorgente superiore a 250 mg/l,e al momento dell’imbottigliamento verrà inserito lo stesso gas naturale presente in origine. 

Condivisione: