Dott.ssa Ariella Roncarati

Dott.ssa Ariella Roncarati, Biologo Nutrizionista

Dopo la laurea in Scienze biologiche conseguita presso l’università degli studi di Milano, intraprende il corso di laurea magistrale in Biologia applicata alle scienze della nutrizione presso il medesimo ateneo, laureandosi in un solo anno accademico. Nel periodo di formazione universitaria svolge un tirocinio di 18 mesi presso uno studio di nutrizione a Milano, acquisendo esperienza nella gestione delle esigenze nutrizionali di diversi profili, sia individuali che di gruppo. La partecipazione costante a convegni e manifestazioni è per lei uno strumento importante per approfondire le proprie conoscenze nell’ambito della nutrizione. La professione di biologo è stata istituita con la Legge n. 396 del 24 maggio 1967. All’articolo n. 3 di tale Legge viene specificato come il biologo, in piena autonomia professionale, possa determinare piani nutrizionali e quindi valutare i fabbisogni nutritivi sia per soggetti in condizioni fisiologiche, ovvero sani, sia per individui interessati da situazioni patologiche, a condizione che esse siano state preventivamente accertate da un professionista competente

PRIMA VISITA

Durante la prima visita si avrà un colloquio individuale incentrato sul vissuto personale e le motivazioni al cambiamento.

In particolare, durante questa prima fase, verranno valutate dettagliatamente :

  • Storia clinica personale e famigliare
  • Abitudini alimentari attraverso un diario alimentare
  • Parametri ematici di interesse (metabolismo degli zuccheri e dei lipidi, funzionalità epatica, renale, pancreatica e tiroidea), attraverso gli esami del sangue più recenti
  • Informazioni sui principi alla base di una corretta alimentazione
  • Inoltre verranno effettuate le misurazioni dei principali parametri antropometrici
  • Peso e altezza attraverso strumentazione professionale
  • Circonferenze corporee
  • Plicometria, ovvero la misurazione delle pliche cutanee, espressione del pannicolo adiposo sottocutaneo
  • Bioimpedenziometria: stima di massa magra e massa grassa e il livello di idratazione

Al termine di questo primo incontro verrà fornito un piano alimentare che terrà conto dell’attività lavorativa svolta, delle necessità personali e delle preferenze alimentari.

CONTROLLI

Nei controlli successivi verranno effettuate nuovamente le misurazioni antropometriche:

  • Peso, circonferenze e plicometria, per verificare i progressi effettuati seguendo il piano alimentare suggerito
  • Esame bioimpedenziometrico, per valutare le variazioni in termini di massa grassa/magra e idratazione

Nel corso del colloquio, si valuteranno le eventuali difficoltà riscontrate dal paziente nel seguire il piano alimentare prescritto che verrà modificato in base alle necessità personali e alla valutazione delle misurazioni antropometriche.